Attivare processi di aiuto, finalizzati a sostenere le famiglie con minori in situazioni di malessere e difficoltà relazionale all'interno del nucleo di origine;

 

 

Mettere al centro la famiglia stessa, che è il luogo primario in cui il minore trova le risorse materiali ed affettive per crescere in modo sano ed equilibrato;

 

 

Attraverso progetti individuali di tipo educativo, la Comunità Diurna vuole prevenire l'allontanamento del minore dalla sua famiglia, potenziare le sue capacità di relazione con l'esterno, salvaguardare così la qualità del rapporto genitore-figli.